Comunicato del 21 gennaio 2021

Attività didattica in presenza dal 15 gennaio 2021 al 05 marzo 2021

Si avvisa che dalla lettura della normativa in vigore:

  • dpcm 15 gennaio 2021

Abbiamo definito in sede di riunione la regolamentazione che riguarda i servizi didattici della nostra organizzazione

CONSIDERATO

Che la normativa in oggetto all’articolo 1 comma 10 punto c) tratta il tema delle attività ricreative e ludiche di bambini e adolescenti come segue:

[...] è consentito l'accesso di bambini e ragazzi a luoghi destinati allo svolgimento di attività ludiche, ricreative ed educative, anche non formali, al chiuso o all'aria aperta, con l'ausilio di operatori cui affidarli in custodia e con obbligo di adottare appositi protocolli di sicurezza predisposti in conformità alle linee guida del Dipartimento per le politiche della famiglia di cui all'allegato 8;

dpcm 12 gennaio 2021

Che la normativa in oggetto all’articolo 1 comma 10 punto m) tratta il tema degli spettacoli e dei concerti come segue:

sono sospesi gli spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche e in altri spazi anche all'aperto;

dpcm 12 gennaio 2021

Che la normativa in oggetto all’articolo 1 comma 10 punto s) tratta il tema delle attività all’interno dei locali scolastico, come il doposcuola, come segue:

L'ente proprietario dell'immobile può autorizzare, in raccordo con le istituzioni scolastiche, l'ente gestore ad utilizzarne gli spazi per l'organizzazione e lo svolgimento di attività ludiche, ricreative ed educative, non scolastiche né formali, senza pregiudizio alcuno per le attività delle istituzioni scolastiche medesime. Le attività dovranno essere svolte con l'ausilio di personale qualificato, e con obbligo a carico dei gestori di adottare appositi protocolli di sicurezza conformi alle linee guida di cui all'allegato 8 e di procedere alle attività di pulizia e igienizzazione necessarie.

dpcm 12 gennaio 2021

Che la normativa in oggetto all’articolo 2 comma 4 lettera b) tratta il tema degli spostamenti fuori dal proprio comune come segue:

è vietato ogni spostamento con mezzi di trasporto pubblici o privati, in un comune diverso da quello di residenza, domicilio o abitazione, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di studio, per motivi di salute, per situazioni di necessità o per svolgere attività o usufruire di servizi non sospesi e non disponibili in tale comune.
[...] Sono consentiti gli spostamenti dai comuni con popolazione non superiore a cinquemila abitanti e per una distanza non superiore a trenta chilometri dai relativi confini, con esclusione in ogni caso degli spostamenti verso i capoluoghi di provincia;

dpcm 12 gennaio 2021

VISTO

Che dalla lettura non emerge nessun limite all’attività, nemmeno per quanto riguarda i residenti in comuni sopra i 5.000 abitanti in quanto hanno una deroga per servizi non sospesi come il nostro

SI COMUNICA QUANTO SEGUE

  1. Tutte le attività didattiche sono aperte e continuano in presenza per tutti i soci
  2. Resta sospesa l’attività di concerti e spettacoli dal vivo dell’associazione.