Chiara Patronella incontra la Condotta delle Voci

Il carcere giovanile di Erbil in cui sono detenuti diverse centinaia di ragazzi, coinvolti nelle attività dell'Isis, i campi di rifugiati, i bambini, il popolo iracheno visti attraverso gli occhi e la musica di Chiara Patronella.

Il racconto

Chiara ha incontrato l’Iraq ormai quasi un paio di anni fa attraverso la ONG irachena Walking Arts, inserendosi in una progettualità che mira ad un incontro tra popoli e culture all’insegna della pace e dell’arte. Ha svolto (e svolge tutt’ora) formazioni a musicisti locali sulle tecniche e le metodologie della didattica musicale per le disabilità e sulla musicoterapia, realizzando poi laboratori musicali rivolti a bambini nei campi rifugiati e laboratori di songwriting all’interno di un carcere giovanile maschile.

Chiara patronella

Chiara Patronella è una musicista pugliese. Si laurea in Psicologia ed in Didattica della Musica, specializzandosi in Musicoterapia. Attualmente è dottoranda in Pedagogia. Da anni lavora come educatrice, insegnante di musica e come musicoterapeuta.
Ha all’attivo due album da solista, “Come le rondini” e “Poligoni Irregolari”, con la partecipazione di numerosi musicisti.
Ha suonato e suona in diverse rassegne per il sociale, sia in Italia che all’estero, esibendosi (o proponendo laboratori) in carcere, nei campi rifugiati e negli ospedali.
Il brano “Pesci” è arrivato in finale a “Voci per la Libertà” di Amnesty International, mentre il brano “Petalo a mari” è arrivato in finale alla rassegna “Musica contro le mafie”, vincendo il premio Officine Buone. È arrivata seconda alla rassegna Corde e Voci d’Autore.
Ha preso parte al collettivo Wav, donne contro la violenza, realizzando un disco collettivo e svariati concerti in favore delle donne vittime di violenza.
Ha scritto due libri, “Toast” e “A tonalità scordate”, ed una storia che racconta la guerra ai più piccoli, “Ma se poi arrivo”, con le illustrazioni di Valentina Isoli.

la condotta delle voci?

Note, voci e musica di Pop Corner, la splendida cornice di Biblioo, centro culturale a Veggiano, (Padova) mettono il vestito a festa per l’incontro con storie e volti della nostra Italia; viaggiatori, scienziati, scrittori, artisti si alternano ospiti di una nostra domenica dove tutti, liberamente, possono riunirsi intorno alla musica e all’incontro.

Come raggiungere Biblioo

Prendi A4 ed esci al casello di Grisignano di Zocco (VI); segui poi le indicazioni per Veggiano. La biblioteca ed il relativo parcheggio sono in Via San Francesco.

Alla conduzione della stagione 2022/2023 ci sarà Francesco Scatigna, voce e anima del Diplomatico e il Collettivo Ninco Nanco, una delle band emergenti più interessanti del panorama indie nazionale.

Francesco Scatigna

Francesco Scatigna nasce nel 1989 a Grottaglie, in provincia di Taranto. Per lavoro viaggia in giro per l’Italia finché, nel 2014, si stabilisce a Mestre, dove attualmente vive Nel 2018 esordisce con il progetto di cantautorato “Diplomatico e il collettivo Ninco Nanco”, nome che unisce la voce di Francesco, il Diplomatico appunto, e il collettivo Ninco Nanco, costituito da musicisti che accompagnano i suoi testi e pensieri. Da allora, ha realizzato un Ep e due dischi, avendo all’attivo circa duecento concerti in tutta la penisola. La band si è esibita in occasione di importanti manifestazioni musicali come Home Festival, Sherwood Festival, Suoni di Marca e Festival dell’Aspide, calcando palchi di artisti del calibro di Max Gazzè, Willie Peyote, Fulminacci e Dargen d’Amico.

Insieme a Francesco Scatigna del DCNN saranno presenti gli artisti Pop Corner ad accompagnare con voci e musica

Cristina Mariz

Inizia ad avvicinarsi allo studio del canto a 13 anni. Dopo aver studiato in diverse realtà ed essersi perfezionata, è stata presente come giudice all’interno di numerosi concorsi di canto della provincia di Venezia. Laureata in Canto Pop al conservatorio “Francesco Venezze” di Rovigo e diplomata all’accademia Art Voice Academy del Maestro Diego Basso di Castelfranco Veneto. Ha all’attivo diverse formazioni acustiche, tra cui il trio “Tasty Vibes”. È la cantante di ruolo, da gennaio del 2022, del rinomato gruppo “Evolution 80” che lavora con i migliori artisti della musica italo disco anni 80 come Ivana Spagna, Johnson Righeira, Tony Esposito, Tracy Spencer, Papa Winnie e i Los Locos. Nel natale 2017 e 2018 ha partecipato come corista al “Concerto di Natale” in Vaticano andato in onda su canale 5, collaborando con artisti come Annie Lennox (Eurythmics), Alex Britti, Anastacia, Al Bano ed Ermal Meta. Nel Febbraio 2018 e 2019 ha partecipato come vocalist all’interno dell’orchestra ritmico-sinfonica del programma “Sanremo Young”, vantando sempre collaborazioni importanti come John Travolta, Arisa, Gigi D’Alessio, Noemi ed Alexia. . Lavora come vocalist per l’agenzia di eventi di Milano “Synapsy” collaborando con Tony Hartley, Kerry Ellis, Gino Paoli e Mark Martel. Nel febbraio del 2020 partecipa alla serata conclusiva della 70esima edizione del Festival di Sanremo, in onda su Rai 1, come corista del cantante lirico Grigolo. Nel Settembre del 2021 canta come corista di Andrea Bocelli ai “Seat music awards” andati in onda dall’arena di Verona. È insegnante di canto moderno alla scuola di musica Pop Corner dal 2018.

Luca Marini

Luca Marini nasce a Padova il 18 maggio 1991, inizia a suonare la chitarra a 5 anni autodidatta, fondando la prima band a 14 anni. Successivamente studia chitarra jazz al Conservatorio Pollini di Padova nel Triennio Ordinario di Chitarra Jazz col maestro Daniele Santimone laureandosi nel 2017. Dal 2021 è iscritto al Biennio di Chitarra Pop al Conservatorio Venezze di Rovigo. Come chitarrista live, ha esperienze in più di 1300 concerti in giro per l’Italia e l’Europa con esibizioni in Francia, Romania, Danimarca, Ungheria , Svizzera e Austria. Apre i concerti e incide in studio con musicisti del calibro di Bobby Solo, Tony Hadley (Spandau Ballet), Morgan, The Bastard Sons Of Dioniso, Davide Pezzin (Ligabue e Cristiano De Andrè), Andrea Braido (Vasco Rossi). Polistrumentista, suona anche il basso, l’ukulele, il cuatro venezolano, il pianoforte e canto.

Ciriaco Colella

Ciriaco Colella, è un pianista, tastierista, arrangiatore, docente, diplomato al Conservatorio di Vicenza "A. Pedrollo" dove ha conseguito successivamente la laurea Magistrale in Didattica della Musica. E’ stato il Direttore Musicale del Soldiers’ Theater, teatro stabile della base Americana “C. Ederle” di Vicenza dal 2007 al 2022, dove vengono allestiti Musical secondo la tradizione Americana. In questo ruolo si è esibito in diversi teatri Europei, soprattutto in Germania, ricevendo numerosi riconoscimenti e premi. Ha un’intensa attività concertistica che lo ha visto impegnato negli ultimi anni in più di 100 concerti l’anno, con formazioni di diverso genere, dalla dance alla musica leggera italiana, dal tango al Gospel che lo hanno fatto esibire in tutta Italia. Crede fermamente nella formazione musicale dei più giovani: per questo è docente di musica presso la Scuola Primaria Parificata bilingue “Fondazione Levis Plona” di Vicenza dove ricopre anche il ruolo di assistente alla direzione, nonchè capo area della sezione Music presso l'Associazione Culturale Pop Corner Academy di Montegalda (VI), dove è anche docente di pianoforte.

Vuoi essere tra il pubblico?

La Condotta delle Voci viene trasmessa in streaming sul canale youtube di Pop Corner ma puoi avere il tuo posto tra il pubblico per partecipare ed assistere alla serata dal vivo. Compila il form qui e prendi posto con noi nel mondo della musica dal vivo targata POP CORNER.

Seleziona evento

Quanti posti prenoti?

Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email