Comunicato del 10 gennaio 2021
Attività didattica in presenza dal 11 al 15 gennaio 2021

AI SENSI DEL DECRETO-LEGGE
5 gennaio 2021, N. 1

Si avvisa che dalla lettura della normativa in vigore:

  • decreto-legge del 5 gennaio 2021 n.1
    dpcm 3 dicembre 2020
  • ordinanza del Ministero della Salute del 8 gennaio 2021
Abbiamo definito in sede di riunione la regolamentazione che riguarda i servizi didattici della nostra organizzazione

CONSIDERATO

  • Che il decreto-legge 5 gennaio 2021 n.1 fa riferimento al dpcm 3 dicembre per le restrizioni delle varie aree (gialla, arancione, rossa) per il perido fino al 15 gennaio 2021;
  • Che il ministero della salute con apposita ordinanza ha posto il Veneto in “zona arancione” con presa in carico delle ulteriori misure previste dall’articolo 2 del dpcm 3 dicembre 2020, in particolare (segniamo in grassetto un passaggio importante):

è vietato ogni spostamento con mezzi di trasporto pubblici o privati, in un comune diverso da quello di residenza, domicilio o abitazione, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di studio, per motivi di salute, per situazioni di necessità o per svolgere attività o usufruire di servizi non sospesi e non disponibili in tale comune

dpcm 3 dicembre 2020
  • Che sussiste un’ulteriore deroga a favore dei residenti in comuni sotto i 5.000 abitanti in zona arancione per spostarsi fuori comune in un raggio di 30km ad esclusione del capoluogo di provincia

VISTO

  • Che la lettura del combinato disposto delle restrizioni non è perfettamente chiara perchè sembra derogare anche per i comuni sopra i 5.000 abitanti il divieto di spostamento per “svolgere attività o usufruire di servizi non sospesi e non disponibili in tale comune” e quindi rende teoricamente possibile continuare per tutti la didattica in presenza presso le nostre sedi;
  • Che la situazione epidemiologica del paese è sicuramente critica ed in particolare nella nostra regione;

SI COMUNICA QUANTO SEGUE

  1. Per i residenti sotto i 5.000 abitanti entro i 30km le attività didattiche Pop Corner non vengono migrate in DAD (didattica a distanza) ma continuano in presenza;
  2. Per i residenti in comuni sopra i 5.000 abitanti, dalla difficile lettura delle norme non siamo riusciti a definire se ricadono nei “svolgere attività o usufruire di servizi non sospesi e non disponibili in tale comune” e non siamo certi di questa interpretazione. Pertanto in questo caso fate sapere liberamente alla segreteria se fino al 15 gennaio 2021 parteciperete in presenza o passerete in DAD (didattica a distanza).

scuola di musica

centro scolastico

Scuola di lingue

Newsletter