Ordinanza Regione Veneto
17 dicembre 2020

Il presidente della Regione Veneto Luca Zaia ha firmato la nuova ordinanza per un inasprimento delle misure per il contenimento della diffusione della sars-cov-2. Qui di seguito il testo in pdf dell’ordinanza e i punti fondamentali riportati, con particolare riferimento alle attività ludico-ricreative come scuole di musica e centri ricreativi e scolastici e la frequenza alle stesse di bambini e ragazzi

Tutte le attività della nostra associazione sono aperte

Dalla lettura del testo dell’ordinanza emergono le deroghe per il rientro nel proprio comune di residenza entro le ore 14. Tra queste è presente la possibilità di tornare dopo questo termine per servizi non sospesi non presenti nel proprio comune, per i servizi alla persona e per portare o riprendere il proprio figlio dai luoghi e persone in cui è stato lasciato. In particolare i nostri servizi durante le festività invernali, pensati a supporto delle famiglie e i loro tempi lavorativi e per bambini e ragazzi che hanno bisogno di momenti di socialità sicuri e normali, anche grazie ad operatori ai quali sono affidati, si considerano in piena attuazione di questo provvedimento. Per cui cari genitori, noi garantiamo il protocollo di prevenzione con cui svolgiamo le nostre attività, e voi sentitevi tranquilli di poter portare e riprendere i vostri figli dalle nostre attività.

IN BREVE

I principali punti del provvedimento

Dal 19 dicembre 2020 fino al 6 gennaio 2021, dopo le ore 14 non è ammesso lo spostamento in un comune veneto diverso da quello di residenza o dimora, salvo che per comprovate esigenze lavorative, per studio, per motivi di salute, per situazioni di necessita’, o per svolgere attivita’ non sospese o usufruire di servizi non sospesi e non disponibili in tale comune; dopo le 14 è sempre ammesso il rientro presso l’abitazione. Lo spostamento verso e da comuni di altre regioni è regolato dalla disciplina statale.

E’ sempre possibile lo spostamento fuori comune per usufruire di servizi alla persona (lavanderia, acconciatura, estetista, ecc.).

Sono sempre possibili gli spostamenti anche tra comuni per raggiungere i figli minorenni presso l’altro genitore o comunque presso l’affidatario, oppure per condurli presso di sé. E’ sempre possibile portare e recarsi a riprendere i minori.

Per gli spostamenti effettuati dopo le ore 14 è obbligatorio indicare le ragioni e i luoghi degli spostamenti, anche in rientro, nell’autocertificazione conforme al modello statale reperibile al link
https://www.interno.gov.it/sites/default/files/2020-10/modello_autodichiarazione_editabile_ottobre_2020.pdf e da esibire all’organo di controllo. La mancata esibizione dell’autocertificazione determina l’applicazione delle sanzioni previste dalla normativa di legge.

[...] c) sono sospese le attività dei parchi tematici e di divertimento; è consentito l'accesso di bambini e ragazzi a luoghi destinati allo svolgimento di attività ludiche, ricreative ed educative, anche non formali, al chiuso o all'aria aperta, con l'ausilio di operatori cui affidarli in custodia e con obbligo di adottare appositi protocolli di sicurezza predisposti in conformità alle linee guida del Dipartimento per le politiche della famiglia di cui all'allegato 8; [...]

DPCM 03 dicembre 2020

Dispositivi di protezione individuale

Docenti e allievi sempre con la mascherina durante le lezioni o, dove non fosse possibile, attraverso il distanziamento.

Igienizzazione mani e superfici

All’ingresso in struttura le mani vengono sanificate così come le superfici utilizzate ad ogni cambio allievo

patto di corresponsabilità

Tra ogni studente e l’associazione per garantire a tutti il rispetto degli standard e delle misure di contenimento.

E RESTA SEMPRE INFORMATO SULLE ULTIME NOTIZIE LEGATE ALLA NOSTRA ASSOCIAZIONE