Ordinanza Regione Veneto
24 novembre 2020

Il presidente della Regione Veneto Luca Zaia ha firmato la nuova ordinanza dopo la scadenza del precedente provvedimento delineando dei provvedimenti per il contenimento della diffusione della sars-cov-2. Qui di seguito il testo in pdf dell’ordinanza, gli allegati, e i punti fondamentali riportati, con particolare riferimento alle attività ludico-ricreative come scuole di musica e centri ricreativi e scolastici.

IN BREVE

I principali punti del provvedimento

Obbligatorio uso della mascherina fuori casa (eccezione bambini, chi svolge attività sportiva, persone con patologie). L’abbassamento momentaneo per bevande o tabacchi limitato alla consumazione e nel rispetto della distanza di un metro sia seduti o in piedi.

Consentita l’attività sportiva presso parchi pubblici, aree verdi, rurali o periferiche nel rispetto della distanza di almeno due metri. L’attività motoria, come le passeggiate, a un metro di distanza. Escluse queste attività da località turistiche e centri cittadini.

Accesso consentito a una persona per nucleo familiare (salvo minori e persone con disabilità).

Divieto di mercati all’aperto se non nei comuni che prevedono un piano dei sindaci: perimetrazione o delimitazione o cartelli, per convogliare accesso e uscita dei cittadini. Controllo su presenze e prevenzione di affollamenti. Sorveglianza pubblica o privata.

Raccomandato di riservare l’accesso agli esercizi di grande vendita alle prime due ore del mattino agli anziani.

Dalle 15 fino alla chiusura l’attività di somministrazione di cibo e bevande si svolge esclusivamente con clienti seduti. Vietata consumazione bevante e alimenti in area pubblica.

Somministrazione alimenti e bevante, gli esercizi devono rispettare le linee guida del Dpcm 3-11-2020, con menù digitale o supporto usa e getta cartaceo. Vietata ogni forma di buffet. Distanza di almeno un metro e su ogni tavolo non più di 4 soggetti non conviventi. Mascherina per ogni spostamento nel locale. Liquido igienizzante in entrata, sui tavoli e nei bagni.

Consegne a domicilio fortemente consigliate.

ingressi contingentati in modo molto dettagliati gli ingressi nei negozi. In tutti i negozi singoli o nei centri e parchi commerciali possono entrare al massimo:
– fino a 40 mq, può entrare 1 cliente alla volta;
– fino a 250 mq, possono entrare 1 cliente ogni 20 mq;
– sopra i 250 mq, 1 cliente ogni 30 mq. Nelle code di attesa va rispettato il distanziamento di almeno un metro (il gestore è responsabile anche delle code). Il gestore è obbligato ad apporre all’ingresso appositi strumenti o apparecchi che indichino il numero massimo di presenze consentite, e garantisce tramite vigilanza o contapersone il rispetto della norma. In caso di non rispetto della norma il negozio viene chiuso. Nel caso in cui sia accertata la volontarietà della violazione della norma, da parte dei clienti, potrebbe scattare la multa anche per loro. I singoli negozi nei centri commerciali avranno la loro singola capienza, e il centro commerciale avrà la sua capienza, che sarà la somma delle capienze dei singoli negozi.

Pediatra e medico di base diventano ufficiali di sanità pubblica per il Covid. Non faranno solo i tamponi ma potranno anche prescrivere la quarantena che è valida ai fini Inps.

Restano chiuse le attività (negozi e centri commerciali) la domenica.

Le attività della nostra associazione

Tutto rimane aperto mantenendo tutti i protocolli di protezione già previsti. I corsi di musica, i servizi scolastici, i corsi sono attivi e frequentabili senza restrizioni.

[...] c) sono sospese le attività dei parchi tematici e di divertimento; è consentito l'accesso di bambini e ragazzi a luoghi destinati allo svolgimento di attività ludiche, ricreative ed educative, anche non formali, al chiuso o all'aria aperta, con l'ausilio di operatori cui affidarli in custodia e con obbligo di adottare appositi protocolli di sicurezza predisposti in conformità alle linee guida del Dipartimento per le politiche della famiglia di cui all'allegato 8; [...]

DPCM 03 novembre 2020

Dispositivi di protezione individuale

Docenti e allievi sempre con la mascherina durante le lezioni o, dove non fosse possibile, attraverso il distanziamento.

Igienizzazione mani e superfici

All’ingresso in struttura le mani vengono sanificate così come le superfici utilizzate ad ogni cambio allievo

patto di corresponsabilità

Tra ogni studente e l’associazione per garantire a tutti il rispetto degli standard e delle misure di contenimento.

E RESTA SEMPRE INFORMATO SULLE ULTIME NOTIZIE LEGATE ALLA NOSTRA ASSOCIAZIONE